You are here

«Difendo le libertà personali: l'eutanasia va legalizzata e via libera alle coppie di fatto»

Testo: 

Christina Sponza (Riformatori presidenzialisti)
Rivendica di non essere stata scelta dai partiti e si batte per modificare il sistema elettorale nella nostra regione

«Mi metto completamente in gioco esponendomi in prima persona. Una candidata non imposta dai gruppi politici, ma che i cittadini e gli elettori potranno scegliere di appoggiare in libertà condividendone gli intenti».
Così si esprime Christina Sponza, candidata per i Riformatori presidenzialisti alla elezione supplettiva alla Camera dei deputati nel collegio 2. Impegnata a raccogliere firme in Capo di Piazza sottolinea la difficoltà di raccolta. «In qualche modo - afferma - gli avversari cercano di ostacolare questo modo di entrare in contatto con i cittadini, che reputo fondamentale per divulgare i miei propositi».
E innanzitutto la Sponza continua a presentare la proposta di legge di iniziativa popolare per modificare il sistema elettorale nella nostra Regione. Il nuovo sistema elettivo - secondo la candidata - deve essere maggioritario con turno unico, la suddivisione del territorio in collegi uninominali e l'elezione diretta della carica di presidente. «La nostra lista responsabilizza eletto ed elettori. Non più persone che si identificano con i partiti, ma cittadini che scelgono il proprio rappresentante che, a sua volta, su alcuni temi si organizza con altri eletti e forze politiche».
Ma quali sono i temi? Christina Sponza porta avanti con convinzioni le istanze radicali. E dunque pone al primo posto la lotta per le libertà personali, e dunque il riconoscimento delle coppie di fatto, la legalizzazione di eutanasia, droghe e prostituzione, la libertà di cura e di ricerca scientifica con l'utilizzo della clonazione terapeutica e delle cellule staminali sovrannumerali. «La libertà - soprattutto - secondo la candidata -, di poter vivere in uno Stato dove il potere ecclesiastico smetta di influenzare politica e società».
ma. lo.

Data: 
Domenica, 7 September, 2003
Autore: 
Fonte: 
IL PICCOLO - Trieste
Stampa e regime: 
Condividi/salva