You are here

Santarossa a capo dei Radicali friulani

Testo: 

Ieri il primo congresso regionale
«Alle amministrative ci saremo»

Stefano Santarossa, 32 anni, ingegnere residente a Pordenone è il nuovo presidente dei Radicali friulani. E stato eletto ieri nel corso dell'assemblea costituente che è anche coincisa con il primo congresso regionale dei radicali delFriuli Venezia Giulia. Tesoriere è stata invece nominato l'udinese Giulio Menossi.
All'incontro che si è tenuto all'hotel Moderno di Pordenone era presente anche l'ex presidente della giunta regionale, Renzo Tondo. Insieme a lui tanti esponenti forzisti della Destra Tagliamento a cominciare da Franco Dal Mas, il presidente della Provincia, Elio De Anna, l'assessore Padelletti, il neo consigliere regionale Antonio Pedicini e il radicale storico della Destra Tagliamento, Mario Puiatti. Nella relazione del presidente dei Radicali friulani, Stefano Santarossa, c'erano tanti spunti relativi alla prossima attività politica del movimento.
«Era nostra intenzione misurarci anche con le elezioni regionali - ha spiegato Santarossa - ma non vi erano le condizioni minime per partecipare con delle possibilità di successo a tale appuntamento. Non vi erano sufficienti risorse umane ed economiche per competere autonomamente alle elezioni regionali. Pensiamo che sia importante riorganizzarci nelle città - è andato avanti - ma anche nei Comuni più piccoli per non trovarci più in tali condizioni. La nostra associazione che si è costituita oggi(ieri per chi legge ndr)vuole essere il primo passo per consentirci di poter incidere di più anche nella nostra Regione».
Il segretario regionale non ha comunque voluto svelare da quale parte si orienteranno i "suoi" radicali. «Quello che spero fermamente - ha detto - è che nel Parlamento italiano trovi posto Marco Pannella». Santarossa ha anche fatto presente che la volontà è quella di partecipare alle prossime amministrative che si terranno in regione, con particolare riguardo alle provinciali nella Destra Tagliamento. Non è da escludere però che l'impegno dei radicali possa essere ancora più immediato con un coinvolgimento già nella corsa elettorale che si è aperta nel collegio di Trieste dopo le dimissioni dalla Camera di Riccardo Illy.

Data: 
Domenica, 6 July, 2003
Autore: 
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva