You are here

SAN QUIRINO - Testamento biologico: sì al registro

Testo: 

SAN QUIRINO È stato approvato a maggioranza, in modo trasversale, il regolamento comunale di San Quirino per «l’istituzione del registro delle dichiarazioni anticipate di volontà sui trattamenti sanitari». Si tratta, in sostanza, del testamento biologico che ora i cittadini di San Quirino possono depositare nel proprio municipio senza dover ricorrere (come succede finora) alla certificazione di fronte a un notaio (con conseguente lievitazione dei costi). L’approvazione è stata assolutamente trasversale: non è stata seguita la “logica” politica, bensì quella morale e interiore di ciascun componente il consiglio comunale. Nella stessa dichiarazione di voto dei capigruppo è stata lasciata completa libertà. La proposta è stata presentata dal consigliere Stefano Santarossa, che ha evidenziato come in questo modo non si limiti la libertà di nessuno ma, anzi, si dia un’opportunità in più a chi, il proprio testamento biologico, lo vuole redigere e conservare in Comune. Con l’approvazione in consiglio comunale si è data quindi istituzione al registro telematico dei testamenti biologici, il cui ufficio competente è quello dei servizi alla persona. L’iscrizione può essere richiesta da tutti i residenti a San Quirino ed effettuata depositandola negli uffici preposti con conseguente annotazione in apposito registro alla presenza anche di uno o più fiduciari. L’interessato può inoltre optare per la consegna preventivamente predisposta utilizzando il modello di istanza di conservazione e archiviazione messo a disposizione dall’amministrazione comunale: all’istanza, in questo caso, va allegata una dichiarazione sostitutiva di atto notorio nel quale si attesta che il contenuto riguarda il proprio testamento biologico.
©RIPRODUZIONE RISERVA

Data: 
Domenica, 13 May, 2012
Autore: 
(l.v.)
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Notizie dai consigli comunali: 
Condividi/salva