You are here

San Quirino: intervento radiofonico di Santarossa

Testo: 

Cordenons, Vampa primo a votare
Alle 9 era già al seggio.

La giornata piovosa ha consentito ai candidati sindaco di Cordenons e San Quirino di trascorrere una domenica di completo relax in famiglia e tra amici. A Cordenons, l'unico ad avere dato comunque sfogo alla sua passione per la corsa è stato Franco Vampa che alle 7.30 aveva già indossato le scarpe da running e, nonostante il tempo inclemente, si è fatto il suo consueto percorso. Alle 9 era al seggio per votare. Quindi il pranzo con i figli e al pomeriggio una chiacchierata tra amici. La pioggia ha conciliato la giornata di relax anche per Carlo Mucignat che ha riposato in famiglia e si è recato alle urne nel pomeriggio. «Con la pioggia siamo tutti più tranquilli», ha commentato. Giornata in famiglia pure per Riccardo Del Pup che ha trascorso la domenica alla festa per la prima comunione del nipote. Nel pomeriggio ha quindi partecipato al concerto che si è tenuto nella chiesa parrocchiale di Vivaro "In nome della madre". Ai seggi si è recato verso sera. «Vista la giornata di pioggia - ha dichiarato -, che non induce a scampagnate primaverili, spero che la gente vada a votare». Alle urne Mario Ongaro si è recato poco prima delle 17. Il resto della giornata l'ha trascorso a casa, in relax, ricevendo alcune telefonate. «Sono ottimista», ha commentato. Anche a San Quirino i candidati sindaci hanno trascorso una domenica all'insegna del relax, con una parentesi per recarsi alle urne a votare. Il più attivo è stato Stefano Santarossa, il quale dopo essersi recato alle urne per il voto in mattinata ha fatto un intervento a Radio Radicale. «Il mio intervento è stato per la campagna nazionale sui contributi silenti portata avanti dal Partito radicale - ha spiegato -. Per venerdì 20 abbiamo organizzato una manifestazione davanti all'Inps». Sia a Cordenons sia a San Quirino gli elettori si sono dimostrati particolarmente diligenti: gli uffici elettorali non hanno registrato alcun disguido segnalato dai seggi. Nemmeno la polizia municipale, deputata alla vigilanza esterna, ha riscontrato alcuna anomalia. I seggi ieri sono rimasti aperti sino alle 22 e saranno riaperti oggi dalle 7 per chiudersi alle 15, dopo di che ci sarà la conta dei voti per stabilire chi saranno i nuovi sindaci. Soltanto Cordenons, che insieme con Pordenone è l'unico Comune della provincia che in queste amministrative può andare al ballottaggio, potrebbe vedere slittare di 15 giorni il responso. ©RIPRODUZIONE RISERVATA

Data: 
Lunedì, 16 May, 2011
Autore: 
Laura Venerus
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Condividi/salva