You are here

L’Arcigay in cattedra all’Itg Pertini

Testo: 

L’anno scorso al Grigoletti aula deserta

Domani lezione con “Arcilesbica” per combattere bullismo e omofobia

IL PRECEDENTE

L’INIZIATIVA

Il tema è la lotta contro il pregiudizio e la dirigente Dicidomine assicura la presenza L’appuntamento chiesto dei ragazzi in un ciclo chiamato “A scuola per conoscersi”

Arcigay e Arcilesbica domani in cattedra, nell’Itg Pertini di Pordenone. E’ un evento, nella storia della scuola locale. Ha il sapore della svolta sui diritti e le pari opportunità in aula. Li hanno invitati 200 studenti delle classi quarte e quinte nell’auditorium Concordia, per aprire il confronto su diversità e bullismo omofobico.
«Sarebbe dovuta essere un’assemblea per 600 ragazzi - ha segnalato la Consulta provinciale degli studenti -. Invece, i genitori del consiglio di istituto si sono preoccupati per la gestione delle informazioni e il primo triennio è stato escluso».
Risultato: da assemblea a conferenza, per un terzo degli studenti. Programma: proiezione di un film a tema, poi alle 11 disco verde al dibattito. «E’ vero che alcuni genitori in consiglio di istituto hanno manifestato perplessità sulla partecipazione dei ragazzi più giovani - ha confermato la dirigente Angela Dicidomine -. La conferenza rientra a pieno titolo nel progetto di educazione alla diversità, al rispetto dell’altro. La richiesta di invitare i rappresentanti di Arcigay e Arcilesbica è stata avanzata dai nostri ragazzi».
Dopo l’approfondimento sulla legalità (con ospiti appartenenti alle forze dell’ordine), gli studenti si concentrano sulla diversità. «Sarò presente con i docenti alla conferenza» ha assicurato la dirigente dell’istituto geometri.
«E’ la prima volta che siamo invitati in una scuola a Pordenone e ci fa molto piacere - ha detto Giacomo Deperu, vicepresidente dell’Arcigay Pordenone-Udine -. Mi affiancheranno nell’incontro il presidente Daniele Brosolo, con Eva Dose, di Arcilesbica. Invitiamo anche i genitori degli studenti: le tematiche saranno scelte dai ragazzi».
Il progetto formativo 2009-2010 di Arcigay “A scuola per conoscersi - isolamento sociale, bullismo, omofobia e strategie di intervento in ambiente scolastico” è sponsorizzato dalla Regione Friuli Venezia Giulia. Il tema è la lotta contro il pregiudizio in classe. Quello che marchia con stereotipi violenti e aggressioni gli adolescenti alla ricerca dell’identità sessuale e li ghettizza. Presentato in città a fine 2009, era finito nel silenzio assordante di una conferenza con zero presenze in platea, nel liceo Grigoletti: auditorium vuoto in via Interna. «Pordenone riesce sempre a stupire - avevano commentato i promotori -. E’ mancata l’informazione nelle scuole. Rilanceremo l’appuntamento».
L’Itg Pertini, oggi, cercherà di spezzare il silenzio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Data: 
Mercoledì, 24 February, 2010
Autore: 
Chiara Benotti
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva