You are here

Leonarduzzi (Pdl): il carcere scoppia

Testo: 

La visita

Una delegazione del Pdl e dei Radicali ha fatto visita ieri alla casa circondariale di via Spalato. «La situazione all’interno del carcere di Udine è ormai al limite della sopportazione – ha detto Gianfranco Leonarduzzi dei Riformatori liberali con il Pdl –. Il numero dei detenuti continua ad aumentare sensibilmente. Dagli ultimi dati in possesso della direzione la popolazione carceraria ha raggiunto il numero di 264 detenuti, ben oltre il limite della capienza che è di circa 180. Vi sono delle celle che ospitano fino a 10 detenuti, malgrado gli sforzi del direttore, si vive in condizioni di vita inumana».
Il consigliere regionale Alessandro Colautti ha assicurato il suo impegno per «accelerare l'avvio dei lavori del secondo lotto» mentre secondo Adriano Ioan è necessario «sensibilizzare le istituzioni affinchè si possano ulteriormente estendere le attivvità interne, creando nuovi spazi per lo studio». Per il radicale Corrado Libra invece «vi sono delle disparità fra chi possiede i soldi per pagarsi gli avvocati e chi purtroppo non riesce a difendersi in tribunale e la percentuale alta di stranieri è testimone di questo fenomeno».

Data: 
Mercoledì, 23 December, 2009
Autore: 
_
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Udine
Stampa e regime: 
Condividi/salva

Commenti

Gianfranco....dalla PDL quale proposta?

Stefano Santarossa e_mail stefano_santarossa@virgilio.it cell. 348 4077901