You are here

Difensore civico: consiglio comunale sull'elezione diretta

Testo: 

Dopo un periodo piuttosto lungo, due mesi circa, di "stop", il consiglio comunale tornerà a riunirsi lunedì 4 febbraio.
Lo ha stabilito ufficialmente la conferenza dei capigruppo riunitasi ieri pomeriggio con la partecipazione del presidente del consiglio stesso, Rinaldo Roldo, e una breve apparizione dell'assessore alle Finanze Guido Pettarin, particolarmente impegnato nella giornata di ieri visto che si sarebbe dovuto poi recare alla riunione del consiglio diquartiere di Lucinico.
Gran parte della discussione si è incentrata sull'inserimento all'ordine del giorno della seduta consiliare della famosa petizione dell'associazione dei radicali sull'elezione diretta del difensore civico.
Come si ricorderà, la mancata trattazione dell'argomento (i radicali, guidati da Pietro Pipi, avevano promosso in talsenso una petizione che aveva raccolto un cospicuo numero di firme) aveva provocato nei giorni scorsi una vibrata reazione da parte dei promotori dell'iniziativa.
Pipi aveva addirittura preannunciato una denuncia alla Procura della repubblica del presidente del consiglio Roldo per omissione d'atti d'ufficio. Ieri sera, dopo un'animata discussione caratterizzata da non pochi contrasti, è stato dato il via libera all'inserimento nell'agenda dei lavori del punto riguardante la petizione. Non soltanto: l'assemblea si pronuncerà, con un voto, sulla possibilità che lo stesso Pipi possa prendere la parola in aula per illustrare l'iniziativa.

Data: 
Martedì, 22 January, 2008
Autore: 
_
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Gorizia
Stampa e regime: 
Condividi/salva