You are here

La Chiesa indirizza senza imporre

Testo: 

Rispondo alla lettera del radicale Gianfranco Leonarduzzi, uscita venerdì 28 febbraio, e che chiamava in causa, seppur senza mai citare la sottoscritta, un mio articolo sul recente Vademecum a firma del cardinale Ratzinger.
Sottolineo che la libertà per tutti invocata dal radicale, non vale per la Chiesa cattolica: ne consegue che tutti possono dire quello che vogliono, eccetto, evidentemente, l'autorità religiosa il cui compito è di indirizzare, sottolineo, di indirizzare, le coscienze senza alcuna imposizione. Nessun rischio quindi di una fantascientifica religione cattolica come religione di Stato a cui spianerebbe la strada proprio il Vademecum. Ad ogni modo, fa riflettere che il "partito" della (sacrosanta) libertà di espressione per tutti, pretenda di tappare la bocca a chi risulta (per loro) "scomodo". Un grande servizio alla democrazia.

Irene Giurovich (Udine)

Data: 
Giovedì, 6 March, 2003
Autore: 
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Lettere
Stampa e regime: 
Condividi/salva