You are here

I radicali Pipi e Cenni eletti nel comitato nazionale

Testo: 

Una nuova lista per le comunali di Radicali, Repubblicani europei ed esponenti dell’area liberale vicini all’avvocato Majo sarà presentata domani alle 15 in una conferenza stampa al bar Torino.
«Si tratta di una realtà laica, riformista e liberale che non ha una precisa collocazione fra i poli – spiega Pietro Pipi, coordinatore locale dei Radicali, uno dei promotori dell’iniziativa – anche se guarderemo con particolare attenzione al centrosinistra ». Un dialogo che, però, non sarà portato avanti se non si faranno le primarie per l’individuazione del nuovo candidato sindaco: «Siamo pronti a correre da soli – prosegue Pipi – o a ricercare nuove alleanze ».
Sempre per quanto riguarda i Radicali va segnalato che, nel nuovo comitato nazionale eletto nel corso del congresso di Padova conclusosi domenica scorsa, ci sono anche due goriziani: uno è lo stesso Pipi mentre l’altro è Lorenzo Cenni. La loro elezione, sulla scia dell’inaspettato successo raccolto da una corrente alternativa sviluppatasi all’interno del movimento nelle ultime ore della burrascosa convention, è stata una vera sorpresa. «Lavoreremo per dare nuovo impulso al progetto della Rosa nel Pugno – sottolinea Pipi – ed evitare, in questo modo, che il centrosinistra subisca eccessive influenze massimaliste».
Fra gli obiettivi dei due radicali goriziani, poi, ci sarà anche il tentativo di far diventare Gorizia teatro di qualche avvenimento politico di importanza nazionale. «Al di là di quelli che potrebbero essere i contenuti – evidenzia Pipi – un evento del genere potrebbe contribuire al rilancio della città, portandola al centro dell’attenzione generale».

Data: 
Sabato, 11 November, 2006
Autore: 
n.c.
Fonte: 
IL PICCOLO - Gorizia
Stampa e regime: 
Condividi/salva