You are here

Senato, un fuori programma con Pannella

Testo: 

Oscar Luigi Scalfaro apre i lavori della XV legislatura
Il leader radicale protesta per l'esclusione della Rnp, i commessi lo fanno uscire.
Marini: «Fiducioso su mia elezione»

ROMA - La giornata a Palazzo Madama, che arriverà al suo clou con la conta dei voti per l'elezione del presidente del Senato, inizia, come alla Camera, con il ricordo dei caduti a Nassiriya. È Oscar Luigi Scalfaro, secondo senatore più anziano dopo Rita Levi Montalcini che ha rinunciato alla prima presidenza, ad aprire in aula i lavori della XV legislatura.
PANNELLA SHOW - Subito un fuori programma: dalla tribuna del pubblico di palazzo Madama, Marco Pannella protesta per l'applicazione della legge elettorale che ha lasciato fuori i senatori della Rosa nel Pugno: «Viva la Costituzione», urla Pannella. Oscar Luigi Scalfaro, con molta fermezza, richiamato Pannella e invita con fermezza i commessi ad accompagnarlo fuori: «Auguri per la prossima volta», lo saluta.
SILENZIO - L'assemblea ha osservato un minuto di silenzio per le vittime dell'attentato in Iraq. Il Senato dovrà scegliere il presidente tra i due candidati più accreditati, Franco Marini per l'Unione e Giulio Andreotti per la Cdl. L'ordine del giorno prevede al primo punto la costituzione dell'ufficio di presidenza provvisorio, quindi la costituzione della giunta provvisoria per la verifica dei poteri e proclamazione dei senatori subentranti e, infine, la votazione per l'elezione del presidente.
MARINI FIDUCIOSO - Franco Marini si dice fiducioso della propria elezione, perché vede un centrosinistra «convinto» sul significato politico che la sua elezione ha. «Ci sono le condizioni per riuscire - ha detto parlando con i giornalisti a Palazzo Madama - naturalmente poi i senatori votano in segreto, e questo io lo so bene. Vedo però che la nostra coalizione, senza fare facili ottimismi, è convinta anche per il significato politico ovvio che va oltre le figure mia e di Andreotti. Questo mi tiene impegnato più della ovvia volontà di prevalere in questa corsa».

Data: 
Venerdì, 28 April, 2006
Autore: 
Fonte: 
WWW.CORRIERE.IT
Stampa e regime: 
Condividi/salva