You are here

Coppie di fatto, lite sul registro

Testo: 

Duro botta e risposta tra Centrodestra e Centrosinistra sulla regolamentazione delle Unioni civili nel capoluogo

Forza Italia: «Il sindaco ha tolto la maschera». La replica: «Non sono sul programma»

«Altro che moderato, il sindaco Sergio Bolzonello ha gettato la maschera e ha fatto capire a tutti da che parte sta: a Sinistra». È Forza Italia a lanciare l'assalto al sindaco uscente. Motivo del contendere una dichiarazione di Raffaella Powell, radicale, in lista con la squadra del sindaco uscente che spiegava - in caso di vittoria - che anche a Pordenone sarà istituito in Comune il registro delle Unioni civili. Anche per gli omosessuali. Un documento - tra l'altro - già presente in molti Municipi italiani (anche in territori amministrati dal centrodestra), ma che evidentemente ha fatto sollevare gli scudi al partito Azzurro e in particolare a Giuseppe Pedicini. In pratica nel registro (unico atto che possono fare le amministrazioni locali sul fronte dei Pacs) vengono inserite le coppie (etero o gay) che convivono, ma non ci sono particolari vantaggi se non quelli di dare un segnale politico. Per il resto gli altri diritti vengono garantiti dal codice civile. Resta il fatto che l'attacco di Pedicini è diretto. «Finalmente si è fatta chiarezza. Il sindaco uscente non può nascondersi dietro una facciata da moderato mentre nella coalizione che lo sostiene, anzi,i candidati della sua lista, portano avanti propositi che sono prettamente di Sinistra, come in questo caso i Pacs e i registri comunali per le coppie omosessuali. Questo la gente di Pordenone lo deve sapere chiaramente. È legittimo che Bolzonello appoggi la Sinistra, ma lo deve dire chiaramente, senza nascondersi. Ha voluto nella sua lista i Radicali ed ora non può tirarsi indietro». Duro anche il Comitato provinciale di Forza Italia. «Dopo il comizio elettorale del segretario nazionale dei Ds Piero Fassino svoltosi sabato in città alla presenza del sindaco uscente Sergio Bolzonello, gli elettori della nostra città hanno finalmente capito da che parte stia lo stesso Bolzonello: a sinistra! Nulla di male. Anzi, finalmente si è usciti da una situazione di assurda ambiguità che lo vedeva impegnato ad affermarsi più come moderato di centrodestra che per quello che è davvero, cioè il candidato del centrosinistra».
Secca anche la replica del sindaco uscente. «Di Pacs - spiega - non se ne occupa il Comune, ma la competenza è del Governo. Non è una novità, invece, che il sottoscritto si sia sempre battuto e continuerà a farlo per sostenere la famiglia tradizionale, quella sancita dalla Costituzione che si basa sul matrimonio, pur nel rispetto di tutte le altre posizioni. E anche tutti gli atti fatti da questa amministrazione vanno in quella direzione. La posizione della Powell all'interno della Lista Bolzonello e della coalizione, oltre ad essere del tutto personale è anche minoritaria». Ma Bolzonello cala un altro asso. «C'è da aggiungere - spiega - che l'istituzione del registro per le unioni civile non è argomento inserito nel programma elettorale. I candidati possono proporre pure il registro per la tutela delle giraffe, ma quello che conta è il programma visto che è stato sottoscritto da tutte le forze della coalizione».

ldf

Data: 
Martedì, 28 March, 2006
Autore: 
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva