You are here

SAN QUIRINO La Lega Nord prepara la lista

Testo: 

San Quirino. Ma non è neppure da escludere un’intesa con un ex del Carroccio come Della Mattia
Per la candidatura a sindaco si fa il nome di Remo Calderan

SAN QUIRINO. Il gruppo della Lega Nord di San Quirino si sta mobilitando per scendere in campo nelle prossime elezioni amministrative di primavera. In questi giorni, infatti, è in fase di compilazione la lista con i candidati che sarebbe formata da esponenti del Carroccio sia locali sia di provenienza extra-comunale. E’ già stato avanzato un primo probabile nome per il ruolo di primo cittadino. Si tratta di Remo Calderan, già consigliere comunale di minoranza nella legislatura in via di conclusione. Il suo nome è stato indicato come possibile, ma non certo, in quanto impegni di lavoro potrebbero farlo desistere dall’impegnarsi in modo così importante in un’avventura politica. A quel punto, in mancanza di altri pretendenti alla poltrona di sindaco, non sarebbe da escludere la candidatura di Claudio Serafini.
Da ciò che si evince, è ancora tutto da decidere tra le file della Lega Nord. Ma se sul nome del candidato c’è ancora un punto di domanda, è massima la chiarezza di idee per quanto riguarda il programma. Due sono i punti fermi: la famiglia e la difesa del territorio. Per quanto riguarda il primo, dovrà diventare prioritaria la risposta ai bisogni dei sanquirinesi. «Anzitutto dobbiamo avere un occhio di riguardo per i residenti — ha illustrato Serafini — ai quali bisogna dare la precedenza per il soddisfacimento delle esigenze. Succede spesso, ed è accaduto anche in questo comune, che gli stessi sanquirinesi vengano scavalcati dagli extracomunitari nella risposta a certi bisogni primari».
La difesa del territorio è un altro tema-cardine del programma del Carroccio che viene riproposto tale e quale alla precedente campagna elettorale. «Intendiamo attivare la vigilanza di quartiere — ha dichiarato Serafini — per porre freno all’incremento di furti che si sono registrati in questi anni a San Quirino e che hanno avuto un’impennata proprio in questo ultimo periodo con dodici tra scassi e furti avvenuti il mese scorso in soli due giorni».
Il dito viene puntato soprattutto sulla mancanza di una vigilanza notturna che sorvegli il territorio sanquirinese, particolarmente appetibile ai topi d’appartamento e d’automobile. Il percorso che intende intraprendere la Lega Nord è ancora in fase di definizione e non è detta l’ultima parola su eventuali alleanze che lascerebbero aperte molte porte. Una di queste, forse la più sorprendente, è la possibile intesa con la lista di Corrado Della Mattia.
«Potrebbe anche essere — ha rivelato Serafini — che Della Mattia abbia bisogno di noi per fare fronte comune contro il centro-sinistra». Se così dovesse avvenire, si ricostituirebbe l’alleanza tra Della Mattia e il suo precedente partito, abbandonato per entrare in Forza Italia. (l.v.)

Data: 
Giovedì, 16 February, 2006
Autore: 
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva