You are here

Corte dei Conti e casse regionali

Testo: 

A giudicare dalla relazione della Corte dei Conti in merito alla gestione della macchina regionale, occorre subito dire che l´analisi del procuratore mette in luce un vero e proprio saccheggio delle casse regionali.
Si predilige lo stanziamento della spesa interna a discapito di un´efficace azione politica che favorisca l´occupazione, si prediligono compensi extra per assessori e consulenti a discapito di interventi nell´impresa che, piaccia o no, deve essere messa al centro delle preoccupazioni e dell´interesse dell´ente regionale. Per converso, si creano nuovi carrozzoni burocratici come gli Aster, che diventano generatori di posti di potere contro la crisi che ormai in modo devastante ha colpito molti autonomi.
Basti pensare che, nel territorio del nord est, la contrazione ha riguardato un sensibile calo di posti di lavoro persi dagli autonomi pari al 4,2%. A testimoniare l´incapacità di Illy di guardare al futuro delle imprese vi è il giudizio assolutamente negativo che il procuratore dà rispetto l´insufficienza di spese per investimenti rispetto alle esigenze del momento.

Gianfranco Leonarduzzi
Comitato nazionale Radicali Italiani

Data: 
Domenica, 24 July, 2005
Autore: 
Fonte: 
IL GAZZETTINO - Lettere
Stampa e regime: 
Condividi/salva