You are here

ANTONAZ FACCIA LA VIA CRUCIS NON AD AVIANO MA ALL´AJA, A TROVARE IL SUO COMPAGNO MILOSEVIC

Testo: 

Il nuovo assessore con delega alla Pace, Roberto Antonaz ha preso posizione contro Illy per aver accettato il riconoscimento di "comandante onorario" di uno stormo di caccia americani della base di Aviano. Ora lo stesso Antonaz, prima di assolvere il Presidente Illy, lo invita a partecipare alla via crucis contro la guerra che i pacifisti organizzeranno il 28 marzo ad Aviano.
Consiglio all'assessore di rifondazione comunista di fare la via crucis non fino ad Aviano, ma fino all'Aja, dove è detenuto il suo compagno di partito Milosevic...
Come riportato infatti nel libro di Giulio Manfredi "Telekom Serbia - Presidente Ciampi, nulla da dichiarare?", da pochi giorni nelle librerie per le edizioni di Stampa Alternativa, Antonaz era infatti capodelegazione di Rifondazione Comunista al Congresso del Partito socialista di Milosevic, il 17 febbraio 2000: "E' stato lo stesso Milosevic a salutare i delegati esteri, elencandoli per nome, partito e paese; gli italiani sono Archimede Bontempi della Lega, Roberto Antonaz di Rifondazione e Riccardo Luccio dei Comunisti Italiani" (lancio ANSA).
Il 17 febbraio 2000 dunque Antonaz, otto mesi dopo la fine dell'intervento NATO in Serbia ma, soprattutto, solamente otto mesi prima che i serbi si sollevassero e togliessero il potere a Milosevic (5 ottobre 2000), manifestava il suo appoggio al dittatore.
Non ci resta ora che aspettare la partecipazione dell'assessore ai comitati centrali dei vari partiti comunisti, in nome dell'antimperialismo americano......
Sono certo che nulla dirà Antonaz nei confronti delle gravissime violazioni dei diritti umani in Cina, in Vietnam e a Cuba.

Autore: 
STEFANO SANTAROSSA
Condividi/salva