You are here

RADICALI COSTITUISCONO IL COMITATO REFERENDARIO PER UNA RIFORMA ELETTORALE ALL´AMERICANA

Testo: 

Giovedi scorso 4 Aprile 2002, si è deciso di formare un comitato referendario radicale per non confermare la legge elettorale (on line sul sito www.radicalifriulani.it) recentemente approvata dal consiglio regionale del F.V.G.
L'iniziativa promossa dal comitato prevede la raccolta firme per indire il referendum (36000 firme) e la raccolta su una proposta di legge di iniziativa popolare (15000 firme).

Punteremo molto sulla pdl: elezione diretta del governatore ed elezione dei consiglieri con sistema uninominale a turno unico su collegi di 25000 abitanti. Considerando che la regione FVG conta circa un milione di abitanti si può ridurre il numero di consiglieri regionali dagli attuali 60 a 40. Si prenda come dato di confronto la situazione in Lombardia: ci sono 80 consiglieri regionali con 7 milioni di abitanti.

All'inizio della prossima settimana 10 persone dovranno andare a Trieste a depositare il quesito referendario.
Per redigere la pdl sono in corso contatti con Marco Taradash.

Resta inteso che tutte queste iniziative potranno concretizzarsi se riusciremo ad aumentare il numero degli aderenti al comitato (ora siamo una decina). Ritengo essenziale l'adesione di almeno 100 persone, tra cui 20 consiglieri comunali.Si stabilisce anche la possibilità per i cittadini di diventare soci promotori del comiatato versando la quota minima di 50 euro.
Rimango in attesa di un vostro commento e magari di una vostra segnalazione di disponibilità a darci una mano.

Stefano Santarossa
Coordinatore Comitato Referendario Radicale per la riforma elettorale all'americana.

Autore: 
STEFANO SANTAROSSA
Condividi/salva