You are here

I radicali continuano la ...

Testo: 


Il radicale Silvio Viale ha ringraziato pubblicamente la moglie di Berlusconi

ROMA - (r. zuc.) I radicali continuano la loro protesta contro la decisione del governo di far svolgere i referendum sulla fecondazione assistita il prossimo 12 giugno. E si fa sempre più aspro lo scontro con il fronte degli astensionisti che anche nel centrosinistra trova convinti sostenitori. A partire ovviamente dai cattolici. Di fronte alla pioggia di critiche sollevate dai referendari Clemente Mastella non solo non vede il problema, ma addirittura si rallegra della scelta effettuata, proprio perché cosciente che votare quasi in estate favorirà la fuga delle urne: «Da parte nostra non c'è alcuna ipocrisia: siamo per l'astensione, lo abbiamo detto pubblicamente e ci comportiamo di conseguenza. Quindi ci va bene il 12 giugno». Il rimprovero dei referendari era in realtà non tanto legato alle opinioni del leader dell'Udeur, ma al fatto che nei giorni scorsi si fosse espresso in modo chiaro contro la data del 29 maggio, richiesta a gran forza dai radicali. Mastella risponde ricordando che non si tratta di una posizione personale: «La scelta per l'astensione è stata presa all'unanimità nell'ultimo congresso del nostro partito. Quindi agiamo coerentemente».
E altrettanto «coerentemente» con il fronte astensionista si esprime anche Giuseppe Fioroni, cattolico della Margherita: «L'ho sempre detto che la data migliore era il 12 giugno. Del resto non si poteva fare altrimenti perché le altre domeniche erano bloccate dalle amministrative. E comunque sono convinto che su questi temi la cosa migliore sia fare esprimere la propria coscienza». Si mobilitano invece i radicali per protestare contro la decisione del governo. In alcune città del Nord come Cremona organizzano sit-in di protesta mentre a Torino il presidente dell'associazione Adelaide Aglietta, Silvio Viale, ha ringraziato pubblicamente la moglie di Silvio Berlusconi, Veronica Lario, per avere rivelato al Corriere che andrà a votare.

Data: 
Sabato, 9 April, 2005
Autore: 
Fonte: 
Il Corriere della Sera
Stampa e regime: 
Condividi/salva