You are here

FECONDAZIONE Firmate e fate firmare il referendum riformista

Testo: 

Questo è un appello a non lasciare che l'Italia si tenga la legge sulla fecondazione assistita votata dal parlamento. Così scrivemmo all'indomani dell'approvazione di quel provvedimento e così scriviamo oggi. La novità è che ieri sono stati depositati in Cassazione i tre quesiti referendari che possono consentire di abrogare le parti della legge relative ai divieti più insensati e ingiustificabili, lasciando però in piedi l'efficacia regolatoria del testo, perché è indiscutibile che la materia vada regolata. Proponemmo allora un referendum intelligente, e i tre quesiti depositati ieri configurano un referendum intelligente. Riformista, perché non distrugge, ma riforma. Nella pagina accanto potete leggere il testo della nuova legge che verrebbe fuori dall'abrogazione delle righe indicate in neretto, e giudicare da voi. Faremo di tutto, nel nostro piccolo, perché le firme siano raccolte in questi due mesi estivi (molto dipenderà dalle feste dell'Unità e dall'impegno dei Ds); e se la consultazione ci sarà faremo di tutto perché il quorum sia raggiunto (se il quorum è raggiunto, il referendum è vinto, i sondaggi e il buon senso sono unanimi).
Noi non siamo dei fans dello strumento referendario, né ci piacciono le guerre di religione. Ma la legge sulla fecondazione assistita combina pasticci e arreca danni, introduce discriminazioni, condiziona la libertà di ricerca, renderà persone e coppie infelici (è già accaduto). Poiché è sbagliata e nata vecchia sarà aggirata, violata, produrrà fenomeni di turismo fecondativo. In casi come questi, quando i rappresentanti del popolo si arrogano il potere di ingerenza nei diritti soggettivi (e qui si lede il diritto alla cura della sterilità e alla ricerca scientifica) il popolo ha il potere di farsi valere. Firmate e fate firmare. Non potreste fare nulla di più riformista.

Data: 
Mercoledì, 14 July, 2004
Autore: 
Fonte: 
IL RIFORMISTA
Stampa e regime: 
Condividi/salva