You are here

VUOI DONARE IL SANGUE? DIFFICILE SE SEI GAY

Testo: 

Lettera firmata

Genova.
Agosto , l'ospedale San Martino di Genova lancia un accorato appello per una raccolta sangue dei gruppi "A +" e "0 +". Io, che ai tempi del liceo sono stato donatore di sangue, mi presento al Centro trasfusionale e attendo pazientemente il turno del colloquio che, mi si dice, si è tenuti a sostenere con la dottoressa di turno. Prima ancora che la dottoressa me lo chieda, le faccio presente che sono omosessuale e che ho un partner da quasi due anni. E che, a causa di alcuni interventi chirurgici, negli ultimi tre anni sono sempre stato sotto controllo (anche se, stupidamente, non ho portato con me i test Hiv fatti nei ricoveri ospedalieri).
Siccome penso che ogni informazione possa essere un'ulteriore garanzia della mia buona fede, le dico che altre volte avrei voluto tornare a essere un donatore, ma che mi ero sempre astenuto in quanto alcuni anni or sono potevo aver avuto dei rapporti a rischio. Concludo la mia "confessione" dicendole che il rapporto con il mio partner è di assoluta fedeltà e che nessuno dei due ha quei comportamenti che comunemente si definiscono "promiscui". La dottoressa, pur con molto tatto e visibilmente imbarazzata, mi dice che non può accettare la mia donazione, che mi ringrazia per il mio alto senso civico ma che le attuali disposizioni in materia non le consentono molti margini di scelta. Pare che nel questionario da compilarsi alla fine del colloquio, solo ultimamente sia scomparsa la voce "omosessuale" tra le categorie non gradite, sostituita con la più discreta "possibilità di rapporti a rischio". Razionalmente comprendo le ragioni di tanto zelo e le conseguenti precauzioni, ma mi chiedo: e se non avessi dichiarato niente? Se mi fossi proclamato padre felice di due figli con una regolare vita affettiva senza rapporti a rischio? Magari, con il mio sangue sano, avrei potuto salvare qualcuno. Mentendo.

Data: 
Giovedì, 18 September, 2003
Autore: 
Fonte: 
LA REPUBBLICA
Stampa e regime: 
Condividi/salva