You are here

Sciopero della fame per i radicali friulani

Testo: 

Il responsabile provinciale dei radicali, Stefano Santarossa, ma anche John Fischetti, Marco Gentili e Cristina Sponza, stanno partecipando, in vari modi, allo sciopero della fame promosso dal movimento per denunciare la situazione di stallo che si sta vivendo rispetto all'elezione di due giudici costituzionali. Dal 21 novembre del Duemila, la Corte opera nell'assenza del plenum, per la mancata individuazione di un accordo, da parte del Parlamento, sui candidati da eleggere. Al tempo stesso, la Camera sta operando con 619 membri, per il contenzioso in atto sulla nomina di undici deputati. Nel maggio scorso, infatti, Forza Italia, a causa della sovrapposizione delle candidature, ha esaurito i candidati eleggibili, creando un casus belli su chi debba ricoprire i posti attualmente scoperti.
Una situazione che è al centro dell'azione non violenta intrapresa ormai da settimane da Marco Pannella, leader dei radicali, che insiste sulla necessità di «ridare legalità all'Italia costituzionale». Allo sciopero ha pure aderito, in forma personale, il consigliere regionale dei Verdi e radicale "storico", Mario Puiatti.

Data: 
Lunedì, 15 April, 2002
Autore: 
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva