You are here

Pannella a Sharon: "Chiedi l'adesione alla Ue"

Testo: 

"Cara Europa ti scrivo perché a nome dello stato di Israele chiedo di fare parte della vostra comunità economico-politica". Dovrebbe più o meno iniziare così la "letterina" che Marco Pannella, appena tornato da una visita in Israele per conto del parlamento europeo che non si faceva vedere da quelle parti da quasi tre anni, ha suggerito di scrivere all'attuale premier Ariel Sharon. Tale proposta Pannella l'ha fatta rilanciando il noto cavallo di battaglia radicale secondo cui il problema del Medio Oriente potrebbe essere risolto da una parte con l'adesione di Israele all'Unione Europea (di qui l'invito al premier israeliano) e dall'altra con la conseguente "israelizzazione" dei vicini di lingua araba da 50 anni impegnati nella distruzione dello stato ebraico, con le guerre o con il terrorismo. Per Pannella "basterebbe che Sharon scrivesse una semplice letterina a Bruxelles contenente la richiesta di piena adesione alla Ue", per aprire un dibattito non più eludibile a livello europeo.
"Una richiesta - sostiene - che indubbiamente scatenerebbe importanti reazioni, ma la vera battaglia sarebbe poi quella di ottenere tempi e procedure straordinarie nelle trattative per l'adesione". Pannella ha anche sottolineato gli importanti passi avanti che la proposta storica dei radicali ha fatto e ha concluso i riferimenti ad Israele dedicati nella consueta conversazione settimanale con il direttore di Radio radicale Massimo Bordin (andata in onda stavolta di sabato sera) dicendo di ritenere "maturo il tentativo di organizzare per l'autunno una grande convenzione politica euro-israeliana sul tema della adesione europea di Israele, un grande appuntamento che potrebbe dare anche un segno forte al semestre italiano della Presidenza della UE". Sempre che Berlusconi capisca per tempo l'importanza di questa proposta. Cosa niente affatto scontata.

Dimitri Buffa
dimitribuffa@libero.it

Data: 
Martedì, 27 May, 2003
Autore: 
Fonte: 
L´OPINIONE
Stampa e regime: 
Condividi/salva