You are here

EMMA BONINO: UNA SETTIMANA DI INCONTRI NEGLI STATI UNITI E ALL´ONU

Testo: 

Emma Bonino: una settimana di incontri negli Stati Uniti e all'Onu per parlare di Corte Penale Internazionale, di Unione europea, di una "organizzazione mondiale della democrazia" e della campagna contro le mutilazioni genitali femminili.

A New York da lunedi' 25 a mercoledi' 27 febbraio, Emma Bonino incontrerà il vice-segretario delle Nazioni Unite incaricato delle questioni giuridiche, Hans Correll, per fare il punto sulla fase finale della campagna internazionale per ottenere le 60 ratifiche di parlamenti nazionali necessarie per l'entrata in vigore della Corte Penale Internazionale. A oggi sono 52 i paesi che hanno ratificato.
Durante il suo soggiorno Emma Bonino illustrerà l'idea lanciata dal Partito Radicale Transnazionale - dar vita ad una "Organizzazione mondiale della democrazia" - ai dirigenti di "Freedom House" (ong che promuove su scala mondiale i diritti civili e politici e ha lanciato un "World Forum on Democracy" i cui scopi ricalcano il progetto del PRT) e ai dirigenti dell'Open Society Institute, fondato da George Soros.
Della campagna internazionale in atto per ottenere l'eradicazione delle mutilazioni genitali femminili (nei 25 paesi dell'Africa e del Medio oriente dove vengono praticate, nonché fra le comunità originarie di questi paesi immigrate in Europa), Emma Bonino parlerà a una riunione della sezione femminile dell'"International Rescue Committee" - una delle più forti "lobby umanitarie" americane.
In omaggio alle donne afghane, infine, che si accingono a celebrare il loro primo 8 marzo "senza i Talebani", l'ambasciata di Francia presso l'Onu ha invitato Emma Bonino a una manifestazione, "Lifting the veil", nel corso della quale verrà riallestita la mostra che "Médécins du Monde" organizzo' l'8 marzo del 1998, in chiusura della campagna "Un fiore per le donne di Kabul", lanciata nel '97 dall'esponente radicale italiana.
Prima di raggiungere New York, Emma Bonino é stata in Florida, ospite d'onore a una riunione dei "Centri dell'Unione europea negli Usa" tenuta a Miami venerdi' 22. Sempre in Florida, ha partecipato a un seminario euro-americano sul futuro dell'Ue e ha incontrato l'ambasciatore Ambler Moss, già collaboratore del presidente Jimmy Carter e ora direttore del "North-South Center".

Bruxelles, 22 febbraio 2002

Data: 
Venerdì, 22 February, 2002
Autore: 
Fonte: 
RADICALI.IT
Stampa e regime: 
Condividi/salva