You are here

L'Ulivo tratta con Puiatti

Testo: 

Contatti anche tra Zaia e Claut. Gilleri più vicino a De Anna
BALLOTTAGGIO PER LA PROVINCIA
Estratto l'ordine di apparizione sulle schede: De Anna ha preceduto Zaia
Bettoli (Rc): non entrerò in giunta. Anche Gabana (Lega) declina le offerte
di STEFANO POLZOT

Il caso ha già delineato un ordine tra i candidati alla presidenza della Provincia, quello sulle schede elettorali. In base al sorteggio effettuato in tribunale primo sarà Elio De Anna e secondo Sergio Zaia. Continuano, intanto, serrate le trattative con i partiti minori.
CLAUT. Nuovo vertice, ieri, tra il leader della lista Consumatori e il candidato del centro-sinistra, Sergio Zaia, con il quale ci sarebbe stata una prima convergenza dal punto di vista programmatico. L'accordo, però, non è stato ancora ratificato anche perché non è stata definita una rappresentanza nel futuro assetto della Provincia per il movimento dei consumatori. Apertura, invece, sull'istituzione dell'osservatorio alla trasparenza, uno dei punti di forza del programma dei Consumatori.
GILLERI. Dopo l'apertura del presidente della Provincia, Elio De Anna, l'esponente di Socialisti uniti per Pordenone, Alessandro Gilleri, risponde positivamente. «Avvertiamo un rinnovato interesse da parte della Casa delle libertà - afferma - ad un serio confronto politico programmatico, che, di fatto, accoglie la nostra posizione autonoma. Entro mercoledì mi vedrò con De Anna per un ulteriore approfondimento, in modo da sottoporre e concordare la linea dei socialisti di Pordenone nel direttivo provinciale», che si terrà domani sera». Gilleri, inoltre, sottolinea che «il comportamento di Zaia appare alquanto contraddittorio, poichè avvia dei contatti verbali, assicura un assessorato ad Agrusti e fa mandare un appello dalle forze della sua coalizione senza un serio dialogo sui programmi. Siamo aperti al confronto sui temi concreti anche con chi, come Zaia, in campagna elettorale dichiarò che non avrebbe mai cercato un accordo con i socialisti, ma lo facciamo con pari dignità politica e non accettando nessuna egemonia né da destra, né da sinistra ed ascoltando il parere anche degli altri candidati da Claut a Puiatti».
PUIATTI. Ieri mattina c'è stato un incontro tra il leader di Convergenza e il candidato presidente, Sergio Zaia, che era accompagnato dal segretario diessino, Fabrizio Venier. «Per adesso - commenta Puiatti - non c'è nessuna novità. Non mi interessano i posti di sottogoverno, dalla Fiera all'Ater, fino all'Atap». In discussione l'ipotesi di un assessorato per Puiatti, ma il centro-sinistra difficilmente potrebbe garantire uno spazio nell'esecutivo. A proposito di assessorati, il segretario di Rc, Gian Luigi Bettoli, esclude di poter far parte di un'eventuale giunta Zaia. Sull'altro fronte chi ha ricevuto tale offerta, ma ha declinato, è Albertino Gabana, il quale ha deciso «di fare un passo indietro, privilegiando la progettualità e il lavoro sul territorio rispetto agli incarichi amministrativi».

Data: 
Martedì, 22 June, 2004
Autore: 
Fonte: 
MESSAGGERO VENETO - Pordenone
Stampa e regime: 
Condividi/salva