You are here

Fortuna Drossi sul palco tra Pannella e Bonino

Testo: 

UN «CITTADINO» TRA I RADICALI
TRIESTE Il partito radicale, a trent'anni dal referendum per il divorzio, l'ha chiamato. E Uberto Fortuna Drossi, il nipote di Loris Fortuna, il «ministro del divorzio», ha accolto l'invito a partecipare alla celebrazione romana di «un'importantissima vittoria della società civile».
Ma non immaginava di ritrovarsi tra i protagonisti, a Roma: «Quando Marco Pannella e Emma Bonino hanno voluto salissi sul palco, mi sono sentito piuttosto imbarazzato, oltre a provare una grande emozione» racconta, adesso, il consigliere dei Cittadini. E spiega: «Non credo al diritto di successione, nel senso di aver il diritto di presiedere alla riunione dei radicali solo perché sono il nipote di Loris Fortuna».
Ma, alla fine, tanta soddisfazione: «È stata un'occasione per rimarcare che il cittadino deve avere la possibilità di scegliere la propria vita». E un auspicio per l'ultima battaglia dei radicali: «Mi auguro una larga adesione per raggiungere il quorum delle firme per la legge sulla fecondazione assistita. E auspico si riapra il dibattito sull'eutanasia».

Data: 
Lunedì, 17 May, 2004
Autore: 
Fonte: 
IL PICCOLO - Regione
Stampa e regime: 
Condividi/salva