You are here

Informazione

La Scozia chiede un secondo voto sull’indipendenza entro l’anno prossimo

La premier Nicola Sturgeon, sull’onda della popolarità crescente, sfida Londra e vuole un nuovo referendum. Il Governo Johnson, cui spetta concederlo, esclude la consultazione «per almeno una generazione»
Categorie: Informazione

<p>CONTE NON VIENE ESONERATO SOLO PERCHE&#39; I SOLDI PER UN ALTRO ALLENATORE NON CI SONO - CONGELATI GLI STIPENDI, I GIOCATORI NERAZZURRI ACCETTANO IL RINVIO A FEBBRAIO DEL SALDO DEI MESI ESTIVI. FINO AL PROSSIMO 30 GIUGNO SAR&Agrave; A LIBRO PAGA...

Dagospia - 1 ora 26 min fa
https://www.striscialanotizia.mediaset.it/video/tapiro-d-oro-ad-antonio-conte_70511.shtml   Estratto dell'articolo di Franco Vanni per "la Repubblica"   (...)   antonio conte Raggiunto dal Tapiro di Striscia la Notizia, Conte ha detto: «C' è da lavorare tanto, se non mangerò il panettone si vede che non l' avrò meritato». Sa che oggi nessuno ha intenzione di cacciarlo. L...
Categorie: Informazione

La deputata Frate, da M5S a Calenda. Ora gli ex 5 Stelle sono in tutti i partiti

Corriere.it - Politica - 1 ora 37 min fa
La diaspora degli eletti del Movimento: la maggioranza è nel misto, ma molti hanno trovato casa altrove e oggi sono di fatto in ogni gruppo parlamentare, dalla Lega a Iv
Categorie: Informazione

<p><span style="color:#FF0000;">&#39;&Egrave; TORNATO BERLUSCONI!&#39;</span> - &ldquo;SE NON SPARI ADESSO UN COLPO DI CANNONE, SARAI COSTRETTO AD ANDARE SEMPRE A RIMORCHIO DI QUEI DUE GIOVANOTTI CHE TI STANNO SBRANANDO&rdquo; &ndash; DIETRO ALLA...

Dagospia - 1 ora 37 min fa
berlusconi letta 1- "I DUE GIOVANOTTI TI SBRANANO " COSÌ LETTA HA CONVINTO SILVIO Amedeo La Mattina per "la Stampa"   «Gli abbiamo rotto il giocattolo, per ora». Giorgia Meloni tira il fiato ma è guardinga. E Salvini pure. Perché non sanno che gioco fa Berlusconi. Il passaggio di ieri al Senato è stato vissuto dalla parte anti-sovranista di FI come la riscossa di Silvio, che ha c...
Categorie: Informazione

<p>LO SCOPRIREMO SOLO VIVENDI &ndash; DAVVERO BOLLOR&Eacute; VUOLE FARE HARAKIRI SULLA RETE UNICA? OVVIAMENTE NO: LA VOLONT&Agrave; DEL FINANZIERE BRETONE &Egrave; PI&Ugrave; CHE ALTRO QUELLA DI RIPRENDERSI LA SCENA, PORSI COME INTERLOCUTORE DIRETTO E...

Dagospia - 1 ora 47 min fa
Antonella Olivieri per “il Sole 24 Ore”   vincent bollore Ma davvero Vivendi vuole mettersi di traverso al progetto rete unica per dispetto contro l'emendamento "salva-Mediaset"? Se c'è un "caso" nei rapporti Italia-Francia che intreccia piano politico e piano aziendale, questo è senz' altro il caso che vede al centro la media company transalpina che fa capo a Vincent Bollorè, primo...
Categorie: Informazione

<p>IL DIVANO DEI GIUSTI &ndash; FATE PRESTO COL VACCINO: QUA NON SE NE PU&Ograve; PI&Ugrave; DI RIVEDERE SEMPRE GLI STESSI FILM! CINE 34 CI RIPROPONE (ANCORA?) &ldquo;LA VEDOVA INCONSOLABILE RINGRAZIA QUANTI LA CONSOLARONO&rdquo;,&nbsp;SEGUITO DAL...

Dagospia - 1 ora 57 min fa
  Marco Giusti per Dagospia     l’incredibile storia dell’isola delle rose 7 Fate presto col vaccino. Qua non se ne può più di rivedere sempre gli stessi film. Vedo che su Netflix (o Prime?) hanno aggiunto come genere anche il dramma turco. Due giorni fa proprio Netflix mi ha inviato un pacco contenente, oltre a una bottiglia di Cynar (quello “contro il logorio della vita ...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;HANNO SBAGLIATO LE CURE&rdquo; &ndash; <span style="color:#FF0000;">LA MORTE DI MARADONA AVVOLTA NEL MISTERO</span> &ndash; L&rsquo;EX MEDICO ACCUSA: &quot;UN DECESSO INSOLITO. MANDARLO A CASA &Egrave; STATA UNA STUPIDAGGINE. IN SECONDO LUOGO...

Dagospia - 2 ore 7 min fa
C.Pass per il "Corriere della Sera" maradona morla   Crisi cardiaca provocata da un edema polmonare: così è morto Diego Maradona stando all' autopsia preliminare effettuata sul suo corpo all' ospedale di San Fernando poche ore dopo il decesso. La formula esatta è «insufficienza cardiaca acuta con cardiomiopatia dilatativa». E la crisi, hanno potuto accertare i medici durante le tre ...
Categorie: Informazione

<p><strong>GIULIO REGENI ERA FINITO VIVO NELLE MANI DEI SERVIZI SEGRETI EGIZIANI - CI SONO DEI TESTIMONI, CONSIDERATI ATTENDIBILI, CHE LO HANNO VISTO IN UNA CASERMA DELLA NATIONAL SECURITY DEL CAIRO, DOPO CHE &Egrave; USCITO DI CASA LA SERA DEL 25...

Dagospia - 2 ore 17 min fa
Giovanni Bianconi per il "Corriere della Sera"   genitori di giulio regeni C'è chi ha visto Giulio Regeni vivo in una caserma della National security del Cairo, dopo che è uscito di casa la sera del 25 gennaio 2016 e prima che ricomparisse cadavere il 3 febbraio lungo una strada che porta ad Alessandria d' Egitto. Negli ultimi mesi la Procura di Roma ha raccolto tre o quattro testim...
Categorie: Informazione

<p>DIEGO, PIEZZ&#39; &#39;E CORE - UNA VOLTA MARADONA SI MISE A CANTARE A SQUARCIAGOLA, ALLE 4 DEL MATTINO, ALL&#39;USCITA DA UN LOCALE. UNA DONNA LO RIMPROVER&Ograve; DAL BALCONE: &quot;U&Egrave;, FACCI DORMIRE!&quot;. &quot;SIGNORA SONO DIEGO...

Dagospia - 2 ore 22 min fa
CARLO TARALLO Carlo Tarallo per "la Verità"   L'umanità si divide tra chi ha visto Maradona e chi no, e io l' ho visto. L' ho visto giocare, vincere, perdere (pochissime volte), gioire, saltellare come un bambino, cadere, rialzarsi. L' ho visto prendere per mano un Paese come l' Argentina, la più napoletana delle nazioni, e una città, Napoli, la più sudamericana delle città d' Eu...
Categorie: Informazione

<p>CIAONE DARWIN! &ndash; L&rsquo;UNIVERSIT&Agrave; DI CAMBRIDGE SI ACCORGE DOPO 20 ANNI CHE SONO SPARITI DUE TACCUINI DI CHARLES DARWIN: PER UN SECOLO E MEZZO I QUADERNI ERANO RIMASTI AL SICURO IN UNA SCATOLA, MA NEL 2000 VENNERO SPOSTATI PER ESSERE...

Dagospia - 2 ore 27 min fa
Paola De Carolis per il "Corriere della Sera"   taccuini di darwin 5 Due quaderni con la copertina in pelle rossa e le dimensioni di una cartolina sono al centro di un appello mondiale della biblioteca dell' università di Cambridge. I taccuini di Charles Darwin, con i suoi primi appunti sull' albero della vita, sono scomparsi. È probabile, ammette l' ateneo britannico, che siano sta...
Categorie: Informazione

<p><span style="color:#FF0000;">&quot;PER COLPA MIA E&rsquo; FINITO IN PRIGIONE&#39;&#39;</span> - RAFFAELLA CARRA&rsquo; PARLA DELLA SUA AMICIZIA CON MARADONA: &quot;IO CANTAVO IN UNA GRANDE ARENA A BUENOS AIRES. ERA IL 1979. LUI AVR&Agrave; AVUTO 18...

Dagospia - 2 ore 28 min fa
  FRANCESCA BELLINO per il Messaggero   MARADONA RAFFAELLA CARRA' Oltre tredici milioni di spettatori hanno assistito alla puntata di «Carràmba! Che sorpresa» su Rai1 nel novembre 1998 in cui Raffaella Carrà organizzò una carrambata per l'amico Diego Armando Maradona per fargli rincontrare i compagni di squadra del Napoli con i quali aveva vinto lo scudetto 86/87.   Una...
Categorie: Informazione

<p>&quot;PAGHER&Agrave; PER L&#39;ABERRAZIONE&quot; &ndash; L&rsquo;AVVOCATO DI MARADONA SI SCAGLIA CONTRO IL DIPENDENTE DI UN&rsquo;IMPRESA FUNEBRE LICENZIATO DOPO IL SELFIE ACCANTO ALLA SALMA DI DIEGO. LUI E&rsquo; STATO LICENZIATO. IL MACABRO...

Dagospia - 2 ore 34 min fa
  https://www.leggo.it/esteri/news/maradona_licenziano_foto_bara_argentina_26_novembre_2020-5610116.html   Da huffingtonpost.it   SELFIE ACCANTO ALLA SALMA DI DIEGO MARADONA Un selfie accanto alla bara aperta di Diego Armando Maradona: questo il gesto compiuto da tre dipendenti dell’impresa di pompe funebri Pinier, incaricata delle esequie del campione scomparso il 25 novem...
Categorie: Informazione

<p>I VELENI DI FERRONI &ndash; MA S&Igrave;, RIAPRIAMO LE SCUOLE, COS&Igrave; ARRIVA LA TERZA ONDATA E SI VA DRITTI AL SEMESTRE BIANCO! I PARLAMENTARI HANNO IL MUTUO DA PAGARE E NON POSSONO RISCHIARE DI RIMANERE A SPASSO &ndash; IERI MATTINA A ROMA,...

Dagospia - 2 ore 36 min fa
Gianfranco Ferroni per “il Tempo”   conte mattarella Con un’altra ondata arriva il semestre bianco... “Con le scuole aperte arriva senz’altro una nuova ondata di Coronavirus”, ammette un protagonista governativo.   Aggiungendo, acido: “Certo, questa scelta aperturista permetterebbe di dare un bel ciaone alle elezioni amministrative in primavera, rinviandole magari all’autun...
Categorie: Informazione

<p>MATTIA FELTRI RISPONDE ALLA BOLDRINI: &#39;&#39;ECCO PERCH&Eacute; NON HO PUBBLICATO IL SUO ARTICOLO CONTRO MIO PADRE SUL SITO CHE DIRIGO&#39;&#39; - M.PARENTE: &#39;&#39;LA BOLDRINI POTEVA RISPONDERE A VITTORIO FELTRI SU &#39;LIBERO&#39;. INVECE...

Dagospia - 2 ore 46 min fa
  1. MATTIA FELTRI, DIR. HUFFPOST A RADIO CAPITAL: “NON PARLO DI MIO PADRE NEL MIO GIORNALE. NON L'HO MAI FATTO. L’ON. BOLDRINI MI HA MINACCIATO DI RENDERE PUBBLICA QUESTA VICENDA” Da www.radiocapital.it     BOLDRINI FEMINISTE “Laura Boldrini ha scritto cose sgradevoli su mio padre. In 20 anni di carriera non ho mai scritto di Vittorio Feltri e non ne parlo in pubblico, questa...
Categorie: Informazione

<p>&ldquo;IL NUMERO DEI MORTI NON DIMINUIR&Agrave;&nbsp;PRIMA DI DUE SETTIMANE&rdquo; &ndash; IL VIROLOGO FABRIZIO PREGLIASCO: &ldquo;CI SONO SEGNALI POSITIVI, STIAMO VEDENDO L&rsquo;APPIATTIMENTO DELLA CURVA DEL CONTAGIO&rdquo; &ndash; &ldquo;A NATALE...

Dagospia - 2 ore 56 min fa
fabrizio pregliasco Da “L’italia s’è desta – Radio Cusano”   Il virologo Fabrizio Pregliasco è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus. coronavirus paziente all ospedale san filippo neri di roma   Sulla situazione covid in Italia. “Segnali positivi ci...
Categorie: Informazione

<p><strong>VOLETE RIAPRIRE LA SCUOLA A TUTTI I COSTI? MANDATE I RAGAZZI A SCUOLA IL SABATO E LA DOMENICA - L&#39;IDEA DI PAOLA DE MICHELI: &quot;SONO DECISIONI CHE VANNO CONDIVISE CON TUTTO IL GOVERNO, MA SIAMO IN EMERGENZA E BISOGNA FAR CADERE OGNI...

Dagospia - 2 ore 59 min fa
Da https://www.huffingtonpost.it   PAOLA DE MICHELI “Le scuole vanno riaperte quando ci sono le condizioni per riaprirle. Vediamo a che punto stanno, il 9 dicembre, i contagi”. È quanto afferma in un’intervista a Repubblica la ministra dei Trasporti Paola De Micheli, secondo cui “siamo in emergenza e credo sia necessario fare lezioni in presenza anche il sabato”. Anche la domenica, ...
Categorie: Informazione

Arte, energia e Europa: le opportunità Trovolavoro in edicola gratis con il «Corriere»

Corriere.it - Economia - 3 ore 6 min fa
Le assunzioni nei gruppi dell’energia, le opportunità nelle aziende di prodotti per animali da compagnia, una guida agli aiuti per le Partite Iva
Categorie: Informazione

<p>CHE FA LORENZETTO DI NOTTE? LE PULCI AI GIORNALI! - CARLO PELANDA SULLA &quot;VERIT&Agrave;&quot;: &ldquo;LA CINA HA CAMBIATO STRATEGIA: DOMINARE IL PACIFICO E DA L&Igrave; IL GLOBO INVECE DI CERCARE DI PENETRARLO DIRETTAMENTE DAPPERTUTTO&rdquo;....

Dagospia - 3 ore 6 min fa
“Pulci di notte” di Stefano Lorenzetto da “Anteprima. La spremuta dei giornali di Giorgio Dell’Arti” e pubblicato da “Italia Oggi” (http://www.stefanolorenzetto.it/telex.htm) Stefano Lorenzetto   Il Fatto Quotidiano pubblica un’anticipazione dal libro «Gli immutabili» (La nave di Teseo) di Veronica Gentili, che inizia così: «Intanto in isolamento ho riscoperto la cyclette.   ...
Categorie: Informazione

Ingressi di stranieri per lavoro: un canale da riaprire

Lavoce.info - 3 ore 10 min fa

Alcuni grandi paesi sviluppati hanno avviato una riapertura regolata e selettiva dei canali d’immigrazione per lavoro, anche a media qualificazione. L’Italia dovrebbe seguire il loro esempio. Dal Festival della migrazione arrivano tre proposte in merito.

Una nuova politica dell’immigrazione

Guardare al dopo-pandemia, preparare il rilancio del nostro paese, misurarsi con la sfida di costruire un’Italia più giusta e inclusiva, significa porsi, tra le altre, la questione di impostare nuove politiche dell’immigrazione. Ci sta provando in questi giorni da Modena il Festival della migrazione, giunto alla quinta edizione. L’agenda proposta dagli organizzatori, sotto la guida del presidente Romano Prodi e del portavoce Edo Patriarca, affronta diversi temi della variegata problematica dell’incontro tra la nostra società e la popolazione di origine straniera.

Vorrei qui concentrare l’attenzione su un aspetto di cruciale rilievo: la politica degli ingressi per lavoro. Archiviata o quasi la stagione del salvinismo e dei suoi decreti (in)sicurezza, parzialmente tamponata l’espansione dei soggiornanti irregolari con l’ennesima (ma limitata) sanatoria, non è stato ancora trovato il coraggio politico per individuare canali ordinati e trasparenti per regolamentare l’accesso in Italia dei lavoratori necessari al sistema economico e alle famiglie. I decreti flussi reiterati ogni anno, senza una programmazione pluriennale dei fabbisogni, si limitano a consentire l’ingresso di 30.850 lavoratori, perlopiù stagionali (18 mila), oppure appartenenti a categorie molto specifiche: investitori, promotori di start-up, artisti e altri. Tra l’altro, se si vuole limitare il ricorso improprio al canale dell’asilo, oltre che i rischiosi viaggi della speranza attraverso il deserto e il mar Mediterraneo, si dovrebbe incrementare l’offerta di opportunità di ingresso legale. Lo stesso ragionamento vale per i rimpatri: i paesi di origine andrebbero coinvolti con quote più incentivanti di ingressi legali.

Le soluzioni del Festival della migrazione

L’agenda del Festival della migrazione propone al dibattito tre soluzioni che meritano di essere considerate seriamente.

La prima riguarda il rilancio della programmazione di quote realistiche d’ingresso per lavoro. Si potrebbe aggiungere, riprendendo una proposta del Cnel, di valutare le candidature con un sistema a punti, ispirandosi al modello canadese, e premiando chi dimostra di possedere qualificazioni professionali richieste (per esempio, in campo sanitario), conosce la lingua italiana, ha parenti in Italia che possano accompagnarlo nel percorso d’integrazione sociale.

La seconda proposta è volta a sanare una falla del nostro sistema normativo: in luogo delle sanatorie periodiche di massa, con la visibilità, le polemiche e gli abusi che comportano, introdurre un meccanismo di regolarizzazione su base ordinaria e individuale, a favore degli stranieri privi di permesso di soggiorno, ma in grado di soddisfare alcuni requisiti. Tra questi, il radicamento sul territorio da un certo periodo, l’assenza di precedenti penali, la conoscenza della lingua italiana, l’inserimento lavorativo, particolari situazioni biografiche come la malattia o la presenza di figli. Meccanismi analoghi già esistono in diversi paesi, come Francia e Spagna. Consentono di risolvere caso per caso le forme di irregolarità non pericolose, premiando i passi compiuti verso l’integrazione. Aggiungerei a questi meccanismi un allargamento delle opportunità di conversione del permesso di soggiorno, da studio a lavoro, per gli studenti che ottengono un titolo certificato in Italia. Ha poco senso allontanare persone sulla cui istruzione il nostro paese ha investito.

La terza idea riguarda il rilancio della formula della sponsorizzazione, già prevista dalla legge Turco-Napolitano e subito abrogata dalla successiva Bossi-Fini: permessi per ricerca lavoro della durata di un anno, vincolati alla presentazione di adeguate garanzie economiche per il soggiorno e l’eventuale rientro in patria. Si potrebbe qui prevedere oltre allo sponsor un’istituzione di accompagnamento, ossia il coinvolgimento accanto ai parenti ospitanti di attori locali, pubblici o della società civile, per offrire corsi di italiano e sostegno nei percorsi d’integrazione.

Importanti paesi sviluppati, come la Germania e il Giappone, hanno avviato una riapertura regolata e selettiva dei canali di immigrazione per lavoro, anche a media qualificazione. Forse potremmo imparare qualcosa da loro: l’apertura umanitaria può convergere con gli interessi di un paese sviluppato e con gli investimenti sul futuro.

The post Ingressi di stranieri per lavoro: un canale da riaprire appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

Il Punto

Lavoce.info - 3 ore 10 min fa

Finora gli effetti della pandemia sul settore bancario sono stati attutiti dalle misure di sostegno pubblico. Ma non durerà per sempre: meglio correggere ora il valore dei crediti e non esagerare coi dividendi. Perché la nuova Alitalia passi il vaglio della Commissione europea, serve una netta discontinuità rispetto al passato. Il ridimensionamento c’è, ma mancano le garanzie su un reale cambio di passo nelle strategie.
In Italia, nonostante le ingenti risorse mobilitate, durante la pandemia i redditi delle famiglie sono scesi più che altrove. C’entra l’economia sommersa, certo, ma anche qualche falla nel sistema di protezione. E se lo smartworking nella Pa fosse un’opportunità per migliorarne la produttività? Servono però investimenti mirati in formazione e infrastrutture digitali e una revisione del sistema di valutazione.
Sul fronte immigrazione, l’Italia prenda esempio da Germania e Giappone che hanno avviato una riapertura regolata degli ingressi per lavoro, anche a media qualificazione. Tre proposte dal Festival della migrazione.
La Giornata contro la violenza sulle donne offre un momento di riflessione sulla situazione attuale e sui progressi compiuti: alcuni passi avanti, ma troppo pochi e troppo timidi. Complice l’emergenza sanitaria, la giustizia penale è al collasso: tempi troppo lunghi e ancora troppi condannati “non paganti”. Urge una riforma complessiva, che parta dalla riduzione del contenzioso.

Save the date! Convegno annuale de lavoce.info
Giovedì 17 dicembre dalle 17 alle 19.30 si svolgerà, in diretta Zoom, il convegno annuale de lavoce.info: si parlerà di economia e ricerca alla sfida del Covid. A breve tutti i dettagli.

Spesso un grafico vale più di tante parole: seguite la nostra rubrica “La parola ai grafici”.
Continua la nostra collaborazione con Economia24, la trasmissione economica di RaiNews24: nell’ultima puntata Daniel Gros ha parlato di NextGen Eu e di chiusure volontarie di bar e ristoranti.

The post Il Punto appeared first on Lavoce.info.

Categorie: Informazione

Pagine

Subscribe to Associazione Radicali Friulani aggregatore - Informazione